Cosa Scegliere? Differenza tra Estrattore e Centrifuga

Cosa Scegliere? Differenza tra Estrattore e Centrifuga

Le opzioni sul mercato di elettrodomestici per preparare succhi freschi sono molte. Ma sono tutti uguali? Qual è la differenza tra estrattore e centrifuga?

 

estrattore biochef

Le centrifughe sono dotate di lame sottili circolari che girando ad elevata velocità triturano la frutta e la verdura e sfruttando la forza centrifuga, separano il succo dalla polpa. Le centrifughe hanno generalmente motori piccoli e veloci, e un RPM (numero di giri al minuto) che varia dai 6,000, fino a 18,000, per le centrifughe più potenti sul mercato.

Ma cosa succede a vitamine ed enzimi con quando i RPM sono così alti?
Come norma generale, più giri compie il nostro macchinario e più genera calore ed incamera aria, favorendo così il processo di ossidazione del succo che distrugge parte degli enzimi vivi e delle sostanze nutrienti degli alimenti freschi. Inoltre le bolle di aria che si formano nel succo possono facilmente incorporare componenti insolubili come tessuti e fibre, causando la separazione in strati.

In generale, è meglio bere un succo che non si separa in strati, ma un succo che rimane omogeneo, sia per il sapore migliore, ma anche perché contiene più nutrienti, dal momento che il succo che si separa in strati contiene più bolle d’aria, che portano ad una ossidazione più rapida.

I vantaggi della centrifuga sono il costo e la velocità. Una centrifuga, infatti, costa generalmente meno di 100€ e produce il succo molto velocemente. Un buon estrattore a freddo, invece, ha un prezzo minimo di 200€ ed è più lento nell’estrarre. Preparerai comunque il tuo succo in 5 minuti.

Un estrattore “lento” di succo ha meno di 100 RPM, non ha una lama, come la centrifuga, ma una coclea, che è una specie di vite senza fine che mastica e spreme gli alimenti, ricavandone il succo.
Se è vero che il costo iniziale per un estrattore è molto più alto, c’è da tenere in conto che il consumo di energia è nettamente inferiore di quello di una centrifuga. Inoltre, la quantità di succo estratta da un estrattore a freddo è notevolmente superiore, garantendoti un risparmio nel lungo termine sugli ingredienti. Gli estrattori di succo, poi, hanno garanzie molto più lunghe, alcuni modelli hanno garanzia vita, come l’estrattore di succo a freddo BioChef Atlas Whole Juicer, che ti permette di estrarre succo vivo da frutta e verdura intera.

Un altro vantaggio dell'estrattore è il fatto che il succo si conserva più a lungo. Dal momento che i nutrienti non vengono scaldati da lame, se conservato correttamente, il succo rimane vivo fino a 48 ore. Un centrifugato, invece, deve essere bevuto immediatamente.

Se vuoi un succo con alto valore nutrizionale, la scelta migliore è senza dubbio un estrattore di succo, perché come disse Ipocrate, “Fa' che il cibo sia la tua medicina e che la medicina sia il tuo cibo”. Ciò che mangi è carburante per il tuo corpo, scegli sempre alimenti freschi, di alta qualità, preferibilmente organici e spremili nel miglior modo possibile, per dare il massimo al tuo corpo grazie a un estrattore di succo a freddo.


admin